Archivio articoli

21-23 Febbraio 2020

Risultati

Avvisi

Doppio impegno in casa Asti Nuoto nel week end appena trascorso.Sabato e Domenica il settore assoluto è stato impegnato a Torino nella prima manifestazione regionale estiva in vasca da 50 metri, prima tappa utile alla qualificazione per i Campionati Regionali di Luglio e per i Campionati Italiani di Categoria di Agosto. Domenica ad Asti si sono svolti i “Campionati interprovinciali”, manifestazione riservata agli esordienti A e B che vedeva al via una selezione di 20 atleti per ogni provincia.

TORINO

Asti Nuoto presente con ben 29 atleti, da segnalare le buone prestazioni di Giulia e Iris Pontarollo sui 100 stile libero (rispettivamente 59.36 e 59.53), Andrea Giordano sempre nei 100 stile libero (55.63) oltre ai buoni riscontri nei 100 dorso di Mattia Cannella (1.03.96), e nei 400 misti di Alessandro Viarengo (4.46.75).

Buone le “sensazioni” del nostro responsabile tecnico Paolo Ruscello: ”In queste prime manifestazioni di vasca lunga l'obbiettivo non è il tempo ma la ricerca del giusto approccio per iniziare il percorso di gare estive che ci porterà alle maggiori manifestazioni nazionali di categoria, e su questi temi ho visto buona parte del gruppo muoversi sui binari giusti!

ASTI

Nella piscina di “casa” sono stati 20 gli atleti dell’Asti Nuoto a comporre la formazione della nostra provincia al Campionato Interprovinciali esordienti A e B. La delegazione, seguita dai tecnici Catia Boncaldo, Lucian Bianco e Alberto Brumana, si è piazzata al 6° posto nella classifica per province. È arrivata anche una medaglia individuale con Giacomo Valpreda (classe 2005), bronzo nei 100 rana con il tempo di 1'23"30.

Questa la formazione della provincia di Asti: (Esordienti A) Matilde Boccignone, Emma Pintimalli, Nicol Martinescu, Anita Palumbo, Martina Cannella, Lorenzo Spagnuolo, Andrea Scarselli, Giacomo Valpreda, Samuel Turkaj e Riccardo Spera (esordienti B) Alida Gramaglia, Anna Capuano, Anna Chiara Allara, Matilde Perrucci, Giorgia Spagnuolo, Daniele Aluffi, Tommaso Dadone, Simone Gianotti, Matteo Brusaferri e Giacomo Allara.